Raccogliere acqua piovana, risparmiare acqua potabile

Raccogliere acqua piovana, risparmiare acqua potabile

Oggigiorno è importante risparmiare acqua potabile, poiché uno dei problemi maggiori del nostro futuro sarà proprio la scarsità dell’acqua che possiamo bere. L’acqua potabile pulita è sempre più rara e preziosa e sempre più difficile da raccogliere e da depurare. Secondo l’opinione degli esperti dell’acqua, nel corso dei prossimi anni il prezzo dell’acqua in Alto Adige aumenterà in maniera significativa. Per questo è importante prendere in considerazione eventuali misure di risparmio, al fine prevenire insieme questo problema che riguarda tutti in egual misura. Un metodo efficace per risparmiare l’acqua potabile consiste nell’impiego di acqua piovana sia in giardino che per in casa.


Grazie ad appositi sistemi di raccolta di acqua piovana possiamo ridurre il nostro consumo di acqua potabile fino al 50%, che in un’abitazione di 4 persone significa un risparmio di ca. 100.000 litri di acqua potabile all’anno.

In seguito vi illustriamo alcune possibilità in cui l’acqua potabile può essere sostituita tranquillamente con l’acqua piovana: 

1) Irrigazione del giardino

Si può irrigare il giardino molto efficientemente anche con l’acqua piovana, priva di calcare e temperata al punto giusto, che sulle piante ha un effetto di gran lunga migliore rispetto alla fredda e calcarea acqua del rubinetto.

2) Lavaggio auto

Grazie al contenuto ridotto di calcare, l’acqua piovana non rilascia macchie durante il lavaggio dell’auto. L’acqua del rubinetto invece necessita di una quantità decisamente più elevata di detergente. Così, anche per quanto riguarda il lavaggio dell’auto l’acqua piovana si dimostra un’alternativa più ecologica e conveniente.

3) Scarico del bagno

Nel nostro quotidiano lo scarico del bagno causa probabilmente il più grande spreco d’acqua all’interno della nostra abitazione. Infatti, esso si mangia circa un terzo del nostro consumo d’acqua giornaliero, cioè circa 45 litri a persona.

4) Fare il bucato

Anche per fare il bucato l’acqua piovana è ottimale. Morbida e poverissima di calcare – una soluzione perfetta ed ecologica, che riduce anche il rischio di calcificazione della lavatrice e riduce il consumo di detersivo.

Utilizzare l’acqua piovana anziché sprecare l’acqua potabile 

I sistemi di raccolta di acqua piovana sono ideali per raccogliere, immagazzinare e filtrare l’acqua piovana, che grazie ad essi, attraverso un filtro, viene condotta dal tetto in appositi serbatoi di stoccaggio interrati o cisterne sotterranee, capaci di immagazzinare fino a 10.000 litri d’acqua e che non occupano spazio, essendo comodamente interrate nel giardino. Nel serbatoio di stoccaggio interrato, l’acqua piovana si mantiene fresca e protetta dalla luce per un lungo periodo di tempo. Successivamente, l’acqua piovana viene estratta per mezzo di un impianto idrico domestico – una pompa, che normalmente si trova in cantina – ed utilizzata per diverse attività casalinghe e in giardino. Grazie ad un sistema di filtrazione, l’acqua piovana rimuove le particelle estranee. In questo modo resta pulita ed è assolutamente riutilizzabile.

Da Inderst sia aziende che privati possono ottenere preziose informazioni sulla raccolta di acqua potabile e piovana e usufruire di una consulenza specializzata per i prodotti da acquistare, secondo le proprie esigenze!

Aiutate l’ambiente e iniziate subito a raccogliere l’acqua piovana! Per qualsiasi dubbio siamo a vostra disposizione.